A narrazione strana di i sonetti di Shakespeare

sonettu 20 è un ritrattu di william shakespeare

Se voi, cum'è noi tutti, aviate bramatu qualcosa di calmante è di meravigliosu in u tempu di l'isulamentu di coronavirus, pudete avè inciampatu (via stu situ ancu!) A lettura metodica di Sir Patrick Stewart di tutti i sonetti di Shakespeare. Hè a perfezzione è hè maravigliu di sente ste opere lette da qualchissia chì capisce cusì prufundamente quella lingua. È se avete seguitu longu, pudete avè vistu l'introduzione à u sonettu 18, chì hè unu di i più famosi di i poemi di Shakespeare è ancu l'iniziu di una sequenza di poesie chì parenu appughjassi nantu à l'attrazione romantica è forse sessuale di l'autore. à un altru omu.



Vede questu post nantu à Instagram

Parlendu di u libru, un pocu di storia annantu à questu ancu. #ASonnetADay



Un post spartutu da Patrick Stewart (@sirpatstew) u 6 aprile 2020 à 16:55 PDT

A teoria chì Shakespeare era stranu hè mancu una nova . I studiosi per parechji anni anu cuntatu (è raziunalizatu) i numerosi sonetti indirizzati à un omu amatu (a Fiera Ghjuventù), o un zitellu dolce cum'è in Sonettu 108:



Nunda, dolce zitellu; ma quantunque cume e preghere divine
Devu ogni ghjornu dì o'er u listessu,
Senza cuntà nunda vechja, tù a moia, eiu a toia,
Cum'è quandu a prima volta aghju santificatu u to bellu nome.

Un Stewart riassume sopra, ci hè tutta una seria di sonetti dedicati à sta Fiera Ghjuventù, lamentendu l'amore di u pueta per ellu, celebrendu lu è ancu, cum'è in u sonettu 20 (chì Stewart hà pigliatu a decisione di saltà per via di cume si parla di donne) lagnendu u sessu maschile di a ghjuventù. U romanzu omosessuale abbastanza esplicitu (per st'epica) di i sonetti ùn era mancu una cunvenzione di puesia elisabettana, era abbastanza unicu è cusì, abbastanza significativu. È ùn pò micca esse scrittu cum'è un cuncepimentu fittiziu o stilizazione .

A sequenza di i sonetti narra una storia cumplessa, induve u pueta hè chjappu trà a so dama scura è a bella giuventù, chì puderebbenu ancu avè una storia. Mi piace assai, è u fattu chì i sonetti sò più difficiuli d'entrà è dunque a so narrazione strana hè menu cunnisciuta chè di dì, a trama di Romeo è Juliet , Rende u sottotestu stranu cum'è di scopre un secretu magicu.



Esaminà i sonetti è i so elementi strani hè gratificante, ma ancu sfida. A lingua è a metafora di i sonetti ponu spessu esse difficiule à penetrà, paragunatu à altre opere. È cumu avemu nutatu, ùn sò micca tutti strani, o tutti felici. È a presenza di tutta sta stranezza in i sonetti (è in altre opere di Shakespeare) significa chì pudemu chjamallu icona gay?

Forse micca. A signora scura, inseme cù u fattu chì sapemu chì Shakespeare era maritatu è avia figlioli facenu l'idea di rivendicà Shakespeare cum'è ellu stessu gay, ingannevuli è ancu un grande casu potenziale di cancellazione bisessuale. Ma ancu chjamallu bi ùn comprenderia micca interamente e cose, solu perchè e nostre idee muderne d'urientazione sessuale ùn valenu micca. Ma duveriamu di sicuru leghje Shakespeare cum'è un autore stranu, è senteci ghjustificati di vede qualsiasi di e so opere è di i so caratteri attraversu una lente strana.

(imagine: Wikimedia Commons)

Vulete più storie cusì? Diventate abbonatu è sustene u situ!

- A Maria Sue hà una pulitica di cummentariu stretta chì pruibisce, ma ùn hè limitata à, l'insulte persunale versu qualchissia , discorsu d'odiu, è trolling.-